Il tempo delle fiere

Maggio è stato il mese delle fiere. Dal 18 al 19 maggio siamo stati ad Hannover alla fiera Tire Technology, e dal 25 al 28 maggio alla fiera Autopromotec a Bologna. Se alla fiera Tire Tech Expo siamo stati “ospiti” dall’azienda M.I.G. – MAE, la fiera Autopromotec è invece stata la prima come espositori.

Partiamo però in ordine cronologico, e vi raccontiamo della nostra esperienza ad Hannover. Come scritto in un post precedente (https://vmrubber.com/blog/tire-technology-expo/), questa esposizione riunisce i maggiori produttori di macchinari, attrezzatture e articoli utilizzati nella produzione di pneumatici nuovi. Quindi non propriamente il nostro mercato. Nonostante ciò, la fiera è stata molto interessante proprio per capire meglio questo settore, di cui noi ci occupiamo solo marginalmente tramite la vendita dei fustini MAE, e per valutare se nella nostra offerta ci potessero essere articoli adatti a questo target di aziende. Con nostro piacere abbiamo scoperto che la fiera attira anche un pubblico più ampio, ossia imprese che si occupano del mondo della gomma ma non legate agli pneumatici. Abbiamo così avuto modo di raccogliere dei nuovi contatti a cui offrire alcuni dei nostri prodotti. In generale è stata una fiera ben partecipata, con visitatori provenienti da diversi Paesi europei ma anche Medio Orientali. È stato interessante capire come si sta muovendo il mercato in questo particolare momento storico post pandemia e di forte instabilità geo-politica, che ha maggiormente acuito il problema della reperibilità e del costo delle materie prime. La sensazione è quella che le imprese stiano cercando di accorciare (a livello di distanza) la catena di fornitura, e di collaborare con aziende più vicine con le quali poter avere scambi più effettivi ed efficienti. Una sensazione che avremmo poi ritrovato anche alla fiera di Bologna.

Anche di Autopromotec vi avevamo parlato in un altro post (https://vmrubber.com/blog/road-to-autopromotec-2022/), rimarcando l’importanza di questa fiera per noi in quanto la prima da quando VM Rubber è stata fondata e l’attesa di due anni per potervi partecipare. Eravamo consapevoli che l’evento non avrebbe avuto la stessa partecipazione internazionale dei livelli pre-pandemia ma dobbiamo ammettere che non auspicavamo in così tanti visitatori. Ci speravamo, ma la partecipazione ha superato tutte le nostre più rosee aspettative. Abbiamo avuto finalmente modo di incontrate molti dei nostri clienti italiani e provenienti da tanti Paesi europei, medio orientali, dalle Americhe e Asia. La fiera ci ha dato modo di poter finalmente mostrare il nostro marchio, i nostri prodotti e i nostri volti. Ci ha dato modo di capire che in questi ultimi due anni erano nate nuove aziende, nuovi player erano entrati sul mercato e nuove collaborazioni si erano formate.

L’emozione che ci ha colpito dal primo istante nel ritrovarci nell’area fiera di Bologna e nel padiglione ad allestire il nostro stand è stata indescrivibile. Si respirava quell’atmosfera magica di attesa e anticipazione di quello che sarebbe accaduto nei giorni a seguire. I primi tre giorni sono stati un susseguirsi di incontri con visi noti e nuovi. Di risate, strette di mano e finalmente abbracci. Sono stati giorni di lavoro inteso ma anche di festa. Perché, se le fiere sono si un momento molto stancante, sono anche quel momento che ti porta ad uscire dai muri dell’ufficio e distogliere lo sguardo dal monitor del pc per incontrare gli sguardi di altre persone, per parlare di lavoro ma anche di quello che è successo negli ultimi anni nelle vite di ognuno di noi.  Sabato è stata la giornata dedicata all’esplorazione. Abbiamo avuto modo di uscire dai confini del nostro stand e andare a curiosare gli stand di altre aziende, e di dedicarci a quelle chiacchiere più leggere ma che ci piacciono comunque tanto perché esprimono la voglia di tutti condividere e di ritrovare quei legami che si erano fatti un po’ più sottili durante gli anni di pandemia.

Ringraziamo tutti coloro che si sono fermati a parlare con noi in queste due fiere, e chi è passato anche solo per un breve saluto. È stato un piacere ed un onore rivedervi, conoscervi e mostravi chi siamo. Attendiamo ora di scoprire il 2023 cosa ci poterà, se ci potremmo rivedere a Bologna o altrove.

RICHIESTA INFORMAZIONI

Torna su